1280_72dpi_trio_rita6_bn

BIO

Rita Zingariello dopo aver intrapreso gli studi in pianoforte, presso il Conservatorio “Egidio Duni” di Matera, un giorno ha per caso incontrato quella che di li a poco sarebbe diventata la sua unica grande passione: l’arpa.

Dopo i primi anni di studio ha deciso di trasferirsi nel prestigioso Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, in cui nell’anno 2006 si è diplomata sotto l’impagabile guida della Prof.ssa Anna Maria Manicone.

Nel 2009, sempre presso il conservatorio salentino, si è laureata con il massimo dei voti in discipline musicali con l’indirizzo di arpista solista.
Rita ha suonato in prestigiose manifestazioni sia come solista sia come prima arpa in orchestra.

Il 2008 ha collaborato con la Provincia di Brindisi e la fondazione lirica Petruzzelli nella messa in scena della prima esecuzione dell’operetta “Ghetonia“.

Nel 2007 ha fatto parte dell’orchestra “Terra d’Otranto” diretta dal M° Antonio Palazzo, il quale ha accompagnato le esibizioni di artisti come Andrea Bocelli e Gianna Nannini, durante le assegnazioni del “Premio Barocco” trasmesso in diretta su Rai Uno.

Nel 2004 ha rappresentato come arpista il Conservatorio “Tito Schipa” nell’orchestra dei conservatori italiani, suonando nella basilica di San Pietro a Roma per Sua Santità Giovanni Paolo II.

Ha eseguito, per la Fondazione Ettore Pomarici Santomasi, concerti orchestrali inediti in prima assoluta scritti dal M° Giovanni Gurrado e dal M° Giuseppe Millico.

Si è specializzata presso il Conservatorio “Egidio Duni” di Matera in Management degli Eventi Culturali, nell’applicazione delle nuove tecnologie alle discipline musicali, componendo il brano inedito “La Musica nell’Assoluto”.

Collabora stabilmente con l’orchestra di Puglia e Basilicata ed in altre formazioni cameristiche, oltre ad eseguire esibizioni come solista.

Insegna arpa classica presso la scuola di musica “L’Arpeggione” di Gravina in Puglia.